San Francesco d’Assisi e l’Angelo con Violino

Ambiti musicali
A causa della sua purezza d’animo e dell’intenso amore per Dio, ad un certo punto, San Francesco d’Assisi fu benedetto da un angelo che apparve accanto a lui con in mano un violino e un arco.

L’angelo allora disse a San Francesco che avrebbe cantato per lui proprio come gli angeli cantano davanti al Trono di pura luce di Dio.

Poi l’angelo passò l’arco su una corda del violino, generando così un solo suono, di straordinaria purezza e complessità.

Questo suono unico, tuttavia, era così morbido e travolgente che riempiva tutta la sua anima di gioia.

San Francesco raccontò in seguito che se quella sublime armonia fosse stata ancora più intensa, sarebbe morto proprio allora di tanta armonia e felicità.

Torna in alto